Il suono dell’organo 24a edizione – I concerti del Bicentenario: concerto di Primavera per organo solo

“Il Suono dell’Organo” 24a edizione - I concerti del Bicentenario
Concerto di Primavera nel giorno della nascita di J. S. Bach

****

SABATO 21 MARZO ore 19.15

J.S. Bach (1685 – 1750)
- Preludio in Mi bem. magg. BWV 552/a 
- Sonatina dalla Cantata “Actus tragicus” BWV 106
-”O Mensch, bewein dein Sünde groß” BWV 622
-”Erbarm dich mein, o Herre Gott” BWV 721
- Fuga in Mi bem. magg. BWV 552/b
R. Schumann (1810 – 1856) – dalle “Sei fughe sul nome B.A.C.H.” op.60: IV – Mässig, doch nicht zu langsam
F. Mendelssohn (1809 -1847) – Allegro (Corale e fuga) in RE MAGG. (Ms. Berlin-Krakauer – 25 luglio 1844)

Organista: Roberto Canali

***

ROBERTO CANALI - dopo essersi diplomato con il massimo dei voti in Organo e Composizione organistica, presso il Conservatorio di Musica “A. Boito” di Parma, ha partecipato a vari corsi di perfezionamento tenuti da importanti docenti (L.F. Tagliavini, M. Radulescu, M.C. Alain, H. Vogel e A. Isoir).

Nel 1989 ha vinto una borsa di studio (fra le due assegnate) al III Corso Internazionale di Interpretazione e Improvvisazione Organistica tenuto a Verona da G. Litaize, sotto la cui guida in seguito si perfeziona.
Nel 1994 ha vinto il Concorso Nazionale per l’assegnazione delle cattedre nei Conservatori di Musica.
Sempre nel 1994 ha vinto il 2° premio assoluto alla III edizione del Torneo Internazionale di Musica (TIM) dell’A.GI.MUS. Nello stesso anno collabora come organista con l’Orchestra Sinfonica dell’Emilia Romagna (OSER).

Nel 1997, dopo aver conseguito il diploma di Clavicembalo, ha vinto il 2° premio alla I edizione del Concorso nazionale di Clavicembalo “G.Gambi”.
Ha collaborato, come docente, con la Sovrintendenza ai Beni Culturali della città di Cosenza. Nel 2010 ha fatto parte della commissione per il restauro dell’organo J.C. Wörle della Chiesa dei Frisoni a Roma.

Attualmente è titolare della cattedra di Organo e Composizione organistica presso il Conservatorio di Musica “S. Pietro a Majella” di Napoli.
Nel 2012 e’ stato invitato dalla “Fondazione Marrone” di Rieti, con il patrocinio della CEI, a tenere un corso annuale di organo sul nuovo organo Pinchi in stile barocco della Germania del Nord (www.fondazionevarrone.it)
E’ stato socio fondatore nonché Direttore Artistico dell’ “Accademia Organistica Romana”, è ora Direttore Artistico della stagione “I concerti in Basilica” presso la Basilica di S. Prassede a Roma. Ha inciso per la SMC Records e per la RAI.
Collabora con gruppi da camera e cori quali l’Orchestra Barocca Italiana e il Coro Internazionale di Roma “Novum Convivium Musicum” e in duo organo e tromba con Nello Salza (www.nellosalza.it).

Come solista è regolarmente invitato a tenere concerti in tutta Italia e all’estero (Francia, Belgio, Svizzera, Danimarca, Germania, Olanda e Medio Oriente) in sedi importanti quali: Città del Vaticano, Cattedrale di Lione, Odense Domkirke, Sønderborg Slotkirke, Aalborg Domkirke, Zutphen, Frederiksborg Slotkirke, Michaeliskirche-Hamburg, Laurentiuskerk-Alkmaar, Grotekerk-Oosthuizen, Laurenskerk-Rotterdam, Vrouwekathedraal-Antwerpen.

Posted in I concerti | Commenti disabilitati

Il suono dell’organo 24a edizione – I concerti del Bicentenario: viaggio nel mondo dell’interpretazione e dell’improvvisazione

“Il Suono dell’Organo” 24a edizione - I concerti del Bicentenario
Invento e racconto: viaggio nel mondo dell’interpretazione e dell’improvvisazione

****

SABATO 28 FEBBRAIO ore 19.15

IL CONCERTO SI TERRA’ NELLA CANTORIA DELL’ORGANO, FINO A ESAURIMENTO POSTI.

Th.Dudois – Toccata
L.Boellmann (Da Suite Gothique)
- Priere a Notre Dame
- Toccata
Ch.M.Widor – Toccata dalla V sinfonia
D.Zipoli – Follia di Spagna
Le esecuzioni verranno alternate con momenti improvvisativi su temi tratti dalla letteratura salesiana.

Organista: Ferdinando Bastianini

***

FERDINANDO BASTIANINI – Si è diplomato con il massimo dei voti, in organo e composizione organistica, pianoforte, musica corale e direzione di coro.
Ha conseguito sei idoneità in concorsi musicali pubblici,è risultato vincitore del primo premio al Concorso internazionale “Roma 1989″, terzo premio al Concorso “Città di Velletri, “Gabicce Mare” (PS), “Mascia Masin” Sangemini(TR) e si è affermato nei primi posti in molti altri concorsi internazionali.
Si è perfezionato con organisti e pianisti di chiara fama internazionale quali: Hector Pell e Maria Mosca per il pianoforte, Concezio Panone, Maurice Clerc e Guy Bovet per l’organo, Teresa Procaccini per la composizione, Herve Niquet di Les Arts Florissants per la musica barocca e Maurice Clerc e Guy Bovet per l’improvvisazione.
Ha suonato più volte al festival barocco di Viterbo, Tusciaoperafestival e collabora con l’Orchestra Internazionale d’Italia , con l’Orchestra della Cattedrale di Viterbo e con l’Orchestra XXI secolo.
Effettua attività concertistica sia in Italia che all’estero (Bonn, Basilea, Berna, Stoccolma, Vienna, Polonia, Stati Uniti, Cadice e Sevilla(Spagna)) come solista e come accompagnatore di svariate formazioni orchestrali.
Ha tenuto corsi di perfezionamento in organo, liturgia e Canto Gregoriano.
E’ titolare della cattedra di Lettura della partitura e improvvisazione presso il Conservatorio “G.B.Pergolesi” di Fermo, nonché ha tenuto la cattedra di pianoforte principale presso la scuola musicale comunale di Viterbo per 25 anni.
È organista titolare della Basilica Cattedrale di Viterbo e della chiesa di Santa Maria della Verità sempre a Viterbo.
Collabora in attività giornalistica con vari periodici.
Docente di Improvvisazione presso i Corsi di perfezionamento Musicale di Eboli (SA) e Docente di Organo Liturgico e improvvisazione ai corsi tenuti annualmente dalla Diocesi di Viterbo.
È recente l’uscita dei CD “l’Organo a Viterbo”, nel quale si esibisce sui più importanti organi della Città, “Soli Deo gloria” registrato nella cattedrale di Fermo “Priére”, un disco su musica francese del tardo Ottocento, realizzato con la collaborazione della cantante Frederique Willem e del sassofonista Maurizio Gibellieri.
Uno degli ultimi lavori è l’incisione di un CD, “Reves d’Europe” sempre con la collaborazione della cantante Frederique Willem, sulla liederistica del tardo Ottocento francese, registrato presso il teatro”Marchetti” di Camerino.
Recenti le sue tournées in Polonia e U.S.A , dove presso la città di Pittsfield ha tenuto un Masterclass sulla musica tasti eristica italiana del ‘700, organizzata dall’Università e dal New York Organ Association.
Ha eseguito in prima mondiale musiche inedite del maestro Fernando Germani, tra cui le “Variazioni per organo ed orchestra”.
Degne di nota le sue esibizioni alla presenza del Santo Padre: nel 1987 alla Sala Nervi (Pont. Giovanni Paolo II), e nel 2009 durante la celebrazione liturgica svoltasi in Viterbo (Pont. Benedetto XVI).
Ha inoltre collaborato con la nota attrice Maria Rosaria Omaggio e con l’Accademia Nazionale di Danza.
Nel 2011 ha eseguito i concerti di Haendel per organo e orchestra con l’orchestra “Monteverdi” in occasione del Festival Barocco di Viterbo.
Nel 2012 ha ideato e curato il progetto inerente alla figura del celebre compositore Cesare Dobici, svoltosi in quattro appuntamenti, collaborando alle esecuzioni ed ai convegni, realizzato in collaborazione con la Corale Polifonica S. Giovanni di Bagnaia.
Recente la collaborazione con Mons. Valentino Miserachs Grau, e con Pontificio Istituto di Musica Sacra di Roma, e con il conservatorio “S. Cecilia” di Roma attraverso la figura del M° Francesco Telli, nella ricerca musicologica circa il periodo del Cecilianesimo.
Tra le apparizioni più recenti apparizioni in pubblico i concerti a : Montefiascone (VT), Acquapagana (MC), Ancona, Roma presso la Basilica si S. Maria in Aracoeli, Malta, Cadiz e Sevilla (Spagna).
Particolarmente la sua opera didattica si è svolta nell’ottica della divulgazione della musica anche ai ragazzi diversamente abili e con difficoltà sociali, collaborando con il CEIS S. Crispino da Viterbo, volto al recupero dei tossicodipendenti, e alla meravigliosa Corale Schola Incantorum , di Viterbo, formata da giovani disabili di ogni età, nato presso il centro Aperta…mente di S.Carluccio come corso di integrazione sotto la supervisione della Dott.ssa Gilda Rusch responsabile Disabile Adulto Asl.

Posted in I concerti | Commenti disabilitati

“Il Suono dell’Organo” 24a edizione – I concerti del Bicentenario: la lode a Dio per Don Bosco

“Il Suono dell’Organo” 24a edizione - I concerti del Bicentenario
Concerto del Coro della Diocesi di Roma: la lode a Dio per Don Bosco

****

SABATO 17 GENNAIO ore 19.15

Oracolo del Signore
Ti farò pescatore di uomini
Tu sarai profeta
Atto d’amore
Lodi all’Altissimo
Alto e glorioso Dio
Tu che abiti al riparo dell’Altissimo
Madre fiducia nostra
Ave Madre di Dio
Magnificat
Pacem in terris
Preferisco il Paradiso
Inno a S. Giovanni Bosco

CORO DELLA DIOCESI DI ROMA
Direttore: Mons. Marco Frisina
Solisti: Mariangela Topa, Andrea Sconosciuto, Danilo Defant
Organista: Alessandro Capitani

***

Il Coro della Diocesi di Roma è stato fondato nel 1984 da Mons. Marco Frisina riunendo un gruppo di giovani che in quegli anni frequentavano gli incontri di preghiera e formazione presso il Pontificio Seminario Romano Maggiore. Il suo scopo principale fu, fin dall’inizio, garantire l’animazione delle maggiori liturgie diocesane facendo del linguaggio universale della musica un efficace strumento di evangelizzazione. Da allora il suo servizio riguarda innumerevoli eventi a servizio della Chiesa di Roma e del suo Vescovo il Papa.
Tra questi, ricordiamo gli annuali incontri del Santo Padre con i giovani romani, l’animazione delle solenni liturgie del Grande Giubileo 2000, l’inizio del Ministero di Vescovo di Roma di Papa Benedetto XVI nel 2005 e di Papa Francesco nel 2013, le celebrazioni in occasione della Beatificazione di Giovanni Paolo II e delle Canonizzazione di Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II.
Oltre ad eventi a carattere liturgico e religioso, è importante ricordare la presenza del Coro a molti eventi culturali, come le presentazioni dei film RAI “Progetto Bibbia”, l’animazione de “La Bibbia giorno e notte – la più lunga diretta della storia televisiva” e la partecipazione al 56° Festival di Spoleto.
Ha accolto negli anni numerosi componenti appartenenti ad ogni fascia d’età mossi dal desiderio di offrire un servizio alla Diocesi e compiere insieme un cammino spirituale e culturale. Anche i Concerti si configurano essenzialmente come momenti di catechesi e di preghiera per i cantori e per i fedeli invitati all’ascolto.
L’esistenza di tale realtà ecclesiale ha costituito un terreno fertile di crescita personale e comunitaria: l’intrecciarsi di rapporti umani profondi vissuti nella gioia e nella fede in Cristo hanno generato al suo interno la nascita di famiglie, vocazioni sacerdotali e religiose e, su questo modello, molte Diocesi sono state spinte a creare realtà analoghe.
Negli ultimi anni il suo servizio è stato offerto a molte diocesi italiane ed estere. Il Coro è stato, infatti, spesso invitato a portare la sua testimonianza in Paesi quali Francia, Germania, Austria, Spagna, Turchia e Stati Uniti.
Nel 2014 ha festeggiato i trent’anni di fondazione promuovendo il primo Convegno-Pellegrinaggio delle Corali italiane al quale hanno partecipato oltre 1500 cantori provenienti non solo dalle diocesi italiane ma anche estere.
Rafforzato nella fede da Papa Francesco, conferma il servizio sempre continuo al Vescovo di Roma e alla Chiesa.

MONS. MARCO FRISINA
Nato a Roma nel 1954, dopo gli studi classici si è diplomato in composizione al Conservatorio di Santa Cecilia. Ha compiuto gli studi teologici presso la Pontificia Università Gregoriana conseguendo poi la licenza in Sacra Scrittura al Pontificio Istituto Biblico.
Ordinato sacerdote nel 1982, svolge il suo ministero nella Diocesi di Roma. Attualmente è Presidente della Commissione Diocesana per l’Arte Sacra ed i Beni Culturali, Consultore del Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione e Rettore della Basilica di Santa Cecilia in Trastevere.
È docente presso la Pontificia Università Lateranense e presso la Pontificia Università della Santa Croce. È anche Accademico Virtuoso Ordinario della Pontificia Insigne Accademia di Belle Arti e Letteratura dei Virtuosi al Pantheon, di cui è Assistente Spirituale.
Autore di numerosi canti liturgici conosciuti ed apprezzati in Italia e all’estero, nel 1984 ha fondato – e da allora dirige – il Coro della Diocesi di Roma, con il quale anima le più importanti liturgie diocesane, alcune delle quali presiedute dal Santo Padre. Dal 1991 è anche Maestro Direttore della Pontificia Cappella Musicale Lateranense. Nello stesso periodo ha avuto inizio la sua collaborazione al progetto internazionale della Rai “Bibbia” sia come consulente biblista che autore delle musiche dei film prodotti. Oltre al “Progetto Bibbia”, negli anni ha composto le colonne sonore di molti film a tema storico e religioso.
Ha composto oltre venti Oratori sacri ispirati a personaggi biblici o alla vita di grandi santi, la maggior parte dei quali sono stati scritti ed eseguiti in occasione della annuale visita del Santo Padre al Seminario Romano Maggiore. Accanto a queste composizioni, meritano di essere citati altri tre oratori sacri: “Cantico dei Cantici” scritto nel 2009, “Passio Caeciliae” del 2011 e “Paradiso Paradiso” eseguito nel 2013 al 56° “Festival dei Due Mondi” di Spoleto.
Nel 2007 ha composto l’opera teatrale “La Divina Commedia”, prima trasposizione musicale dell’omonimo capolavoro dantesco. Nella stagione 2009-2010 è andato in scena il suo secondo lavoro per il teatro: “Il miracolo di Marcellino”, ispirata al romanzo di Josè Maria Sanchez Silva “Marcellino Pane e Vino”. È anche autore delle musiche di “In Hoc Signo”, rappresentata a Belgrado nel 2013 in occasione del millenario dell’Editto di Milano.
Da anni porta questa sua esperienza di sacerdote, musicista e docente in moltissime Diocesi italiane ed estere.

Posted in I concerti | Commenti disabilitati

Il Suono dell’Organo – I concerti del Bicentenario: Natale con l’organo

“Il Suono dell’Organo” 24a edizione - I concerti del Bicentenario
Concerto per organo: il Natale

****

SABATO 27 DICEMBRE ore 20

Juan Cabanilles (1644-1712) – Batalla Imperial de V tono
Johann Sebastian Bach (1685-1750) – Praeludium und fuge e-moll BWV 548
Felix Mendelssohn-Bartholdy (1809-1847) – Sonate – c-moll. Op. 65, n. 2
Giovanni Pagella (1872-1944) – Pastorale
Ernesto Bosio (1911-1988) – Piccolo scherzo
Marco Enrico Bossi (1861-1925) – Pièce Heroïque – Op. 128
Giuseppe Liberto (1943) – Fantasia pastorale
Louis James Alfred Lefébure-Wely (1817-1870) – Andante – Op. 122, n. 7
Percy E. Fletcher (1879-1932) – Festival Toccata 

Organista: Gianluca Libertucci

***

Organista:
del Vicariato per la Città del Vaticano nella Basilica di San Pietro;
della Guardia Svizzera Pontificia;
delle Udienze Generali del Santo Padre;
della Chiesa di Santa Maria dell’Orto in Trastevere, Roma.
E’ titolare della cattedra di “Organo e composizione organistica” presso il Conservatorio di Musica “Benedetto Marcello” di Venezia.
Ha conseguito il diploma di Organo e Composizione organistica presso il Conservatorio di
musica “Santa Cecilia” di Roma sotto la guida di Luigi Celeghin.
Ha seguito i corsi di perfezionamento in organo tenuti da Michael Radulescu, Christopher
Stembridge (presso l’Accademia musicale chigiana di Siena) e Ludger Lohmann.
Svolge un’intensa attività concertistica solistica nell’ambito dei maggiori festivals
organistici nazionali ed internazionali: Albania, Austria, Belgio, Bulgaria, Danimarca, Estonia, Federazione Russa, Finlandia, Francia, Islanda, Germania, Inghilterra (Gibilterra), Italia, Lettonia, Lussemburgo, Malta, Montenegro, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Ucraina, Slovacchia, Spagna, Svezia, Svizzera, Ungheria, Città del Vaticano, Giappone e Stati Uniti d’America.
Nel 2007 e nel 2013 ha eseguito rispettivamente con l’Orchestra del Maggio Musicale
Fiorentino e con l’orchestra del Teatro dell’Opera di Roma il “Concerto in sol minore” per organo, orchestra d’archi e timpani di Francis Poulenc.
Ha progettato il nuovo grande organo per l’auditorium dell’Istituto Musicale “Vincenzo
Bellini” di Catania. E’ stato componente e coordinatore della commissione tecnico-artistica per il restauro del prestigioso organo a cinque tastiere e tre consolles costruito nel XVIII secolo da Donato Del Piano per l’Abbazia Benedettina di San Nicolò l’Arena in Catania.
Ha diretto i lavori di restauro di tutti gli organi della Basilica di San Pietro. Nel dicembre 2002 ha partecipato al concerto inaugurale del nuovo organo della Cappella Sistina e nel maggio 2007 ha tenuto il concerto inaugurale del nuovo organo della Cappella del Governatorato della Città del Vaticano alla presenza di S.S. Benedetto XVI. Nel 2008 è stato presidente della commissione per il Concorso internazionale di organo “Soli Deo Gloria” svoltosi presso la Cattedrale Cattolica di Mosca.
Ha registrato i CD “Coronas annum benignitate” (Libreria Editrice Vaticana), “Deus caritas est” (Multimedia San Paolo), “O Cristo splendore del Padre” e “O fonte della luce” (Paoline) contenenti tutte le composizioni per organo e coro di Giuseppe Liberto, maestro emerito del Coro della Cappella Musicale Pontificia “Sistina”.
Collabora come organista con prestigiose istituzioni lirico-sinfoniche quali il Teatro
Massimo Vincenzo Bellini di Catania, l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e il Teatro
dell’Opera di Roma, il Coro e Orchestra del Teatro Bolshoi di Mosca.

Posted in I concerti | Commenti disabilitati

Lunedì 22 dicembre – Concerto di Natale per violino e organo a S. Bernardo

LUNEDI 22 DICEMBRE ORE 20.30
Chiesa di S. Bernardo da Chiravalle

CONCERTO PER ORGANO E VIOLINO SOLISTI

Violino e Organo: Stefano Mhanna

I PARTE: Violino Solo

J. S. Bach: Ciaccona dalla II Partita BWV 1004
N. Paganini: Nel cor più non mi sento da “La Molinara” di Paisiello
N. Paganini: Capriccio n° 24

II PARTE: Organo solo

W.A. Mozart: Ave Verum
C. Franck: Pastorale op. 19
J. S. Bach: Passacaglia e Tema Fugato BWV 582
J. S. Bach: Toccata e Fuga in re min. BWV 565

***

Stefano Mhanna (violinista, violista, pianista, organista, compositore e direttore d’orchestra)

Musicista di fama internazionale, concertista diplomato in quattro strumenti fra i più difficili esistenti. Il primo in violino, conseguito in soli quattro anni anziché dieci e a soli 11 anni con punteggio di 10 con lode e menzione speciale al Santa Cecilia di Roma (votazione mai raggiunta prima ad una così giovane età in tutta la storia del conservatorio romano), e gli altri tre conseguiti a soli sedici anni, rispettivamente in viola, pianoforte e in organo e composizione organistica. Esperto interprete e esecutore, oltre che direttore e compositore di grande maturità e di alta capacità tecnica strumentale, unico al mondo con tale primato e di nazionalità italiana e con curriculum di tale pregio. E’ in possesso del Diploma di maturità scientifica. Stefano Mhanna, nasce a Roma l’11 luglio 1995. Vincitore di concorsi nazionali e internazionali e di numerosissimi premi e riconoscimenti, annovera tra questi una menzione d’onore da parte della Società Umanitaria di Milano, il Premio Rotary per la sezione archi, il Premio Alma Pales ricevuto da Roma Capitale assieme a Ennio Morricone e il Card. Vicario Agostino Vallini “per aver contribuito con il suo lavoro a rendere grande il nome di Roma nel mondo”, un premio dal Ministero degli Affari Esteri, Premio Pressenda, Nuove Carriere Cidim, Premio Via Vittoria, riconoscimento dal Governatorato Città del Vaticano consegnato dal Card. Bertello attuale Governatore, nella persona del Card. Lajolo, Governatore emerito, Assessorato della Cultura di Sorrento, Associazione Italianadegli Accordatori e dei Riparatori di Pianoforti, etc… Tra i riconoscimenti tributati dagli artisti, spicca Uto Ughi, il quale dopo aver sentito l’allora novenne Mhanna, affermò in una intervista rilasciata al tg1: “Questo bambino, devo dire, già dalle prime battute mi ha sbalordito, un talento assolutamente fenomenale, un ragazzino che è nato veramente per suonare, un talento unico”.Ha riscosso per la prima volta a soli dieci anni, un enorme successo per l’esecuzione del Concerto in re magg op. 35 di P.I. Tchaikowsky, con l’Orchestra del Conservatorio Santa Cecilia di Roma e per questo gli viene assegnato un importante premio SIAE. Da li, ha poi calcato le sempre più innumerevoli scene e via via con maggior classe, in un crescendo continuo nel tempo di successi seguiti dalle sue sempre più accresciute capacità tecniche strumentali e interpretative di più raro e grande inestimabile valore. Ospite d’onore in diverse trasmissioni televisive e telegiornali delle reti RAI (Uno Mattina / In Famiglia / Ieri, Oggi e Domani / Telegiornali di Rai 1, 2 e 3, ecc.), Mediaset (Maurizio Costanzo) ed altre reti televisive private. Più volte menzionato dalla critica giornalistica su innumerevoli riviste specialistiche e sulla stampa nazionale ed estera per la sua strabiliante bravura e professionalità, ha raggiunto una notevole notorietà portando il nome dell’Italia in auge sullo scenario musicale mondiale. Ha svolto una pregevole attività da direttore d’orchestra ed ha collaborato come solista con diverse orchestre italiane ed estere come l’Orchestra Filarmonica di Torino, quella di Bacau, diretta da Ovidiu Balan, la Grande Orchestra “Rachmaninov” diretta da Nicolai Rogotnev, l’Orchestra Filarmonia Veneta, la Kiev Chamber Orchestra ecc. Suona all’Accademia di Tirana in Albania e all’Auditorium Parco della Musica di Roma. Si esibisce in diversi teatri come il Teatro Argentina di Roma, il Gran Teatro di Tor di Quinto in Roma, il Teatro Regio di Torino, il Teatro della Filarmonica di Trento, il Teatro Piccinni di Bari ecc.. Ha tenuto e tiene concerti in prestigiose Basiliche di Roma, Bologna, Milano, Governatorato della Città del Vaticano e dal 2010 ricopre l’incarico di Organista ufficiale presso la Basilica del Sacro Cuore di Gesù a Castro Pretorio in Roma, ove vi tiene regolarmente concerti. Dispone di un repertorio a dir poco comprensivo di una pregiata biblioteca musicale: composizioni per violino solo, per violino e orchestra, organo, viola, pianoforte ecc., ma parlare di repertorio sarebbe per lui superfluo viste le sue capacità e la velocità con cui ha approccio a qualsiasi tipo di partitura. Richiesto nelle più importanti sedi, si esibisce anche in qualità di pianista, in città come Roma e Milano, ecc., il suo repertorio spazia da Mozart a Ravel. Rinomato negli ambienti anche come prestigioso organista e riconosciuto ed apprezzato al livello mondiale, ha la rara capacità di trasmettere agli ascoltatori quel piacere profondo che lui stesso prova durante le sue esecuzione suscitando grandi emozioni in tutti gli spettatori. Dispone di un repertorio che comprende circa 40 concerti con l’orchestra, oltre 50 Sonate e pezzi con pianoforte e numerose composizioni per violino solo, ma parlare di repertorio sarebbe per lui superfluo viste le sue capacità e la velocità con cui ha approccio a qualsiasi tipo di partitura. Rinomato negli ambienti anche come prestigioso organista e riconosciuto ed apprezzato al livello mondiale da numerosi ed insigni maestri e concertisti d’organo, esegue spesso i suoi concerti rigorosamente a memoria e con una maestria interpretativa e tecnica di alto livello, il più delle volte su organi di particolare prestigio, come Olgiati, Callido, Rieger, Tamburini, Mascioni, Zanin e vari altri. Ha tenuto concerti in prestigiose Basiliche di Roma, Bologna, Milano ecc. E’ in possesso dell’Integrale di Bach e Franck, oltre che di una vasta letteratura organistica italiana e francese di autori vari. E’ fondatore e direttore dell’orchestra “Novi Toni Comites”.

Posted in I concerti | Commenti disabilitati

Il Suono dell’Organo – I concerti del Bicentenario: i “piccoli” pezzi per le grandi Liturgie

“Il Suono dell’Organo” 24a edizione - I concerti del Bicentenario
Concerto per organo: i “piccoli” pezzi per le grandi Liturgie

****

SABATO 15 NOVEMBRE ore 19.15

V. MANFREDINI (1737 –1799) – Sonata n.5 “da chiesa” in La maggiore Adagio – Allegro non molto – Minuetto (Rev. A. M. Pernafelli)
L. PICCHI (1899 –1970) – Preludio Festivo
F. Michele NAPOLITANO (1887 –1960) – Prière, dedicata a Giovanni Tebaldini
G. TEBALDINI (1864 –1952) – Comunione (per il centocinquantesimo anniversario della nascita)
A. LONGO (1864 –1945) – Gavotta (per il centocinquantesimo anniversario della nascita)
G. GIARDA (1886 –1973) – Canzone Op. 50 n. 2
F. TESTA (1908 –1984) – Suite per l’Avvento (per il trentesimo anniversario della scomparsa) Benedizione – Meditazione – Cornamusa – Melodia Pastorale – Piva all’antica – Pastorale
P. F. SILCHER (1789 – 1860) – Ich hatt einen Kam’raden 
E.A.Mario (1884 –1961) – Leggenda del Piave (inno funebre dei soldati Italiani)

Organista: Graziano Fronzuto

****

Graziano FRONZUTO - Nato a Gaeta, ha iniziato lo studio del pianoforte con la Professoressa Tina Guglietta (allieva di Vincenzo Vitale e di Albert Schweitzer), interessandosi subito all’Organo e alla Musica Sacra con numerosi Maestri, fra cui Mauro Bassi che è stato il più influente sulle sue vedute artistiche. Ha suonato oltre 560 Organi fra i migliori del territorio nazionale ed è stato Organista in alcune importanti basiliche, partecipando ad importanti manifestazioni concertistiche ed a solennità liturgiche, anche in S. Pietro in Vaticano alla presenza del Sommo Pontefice e dell’Arcivescovo Ordinario Militare. Laureato nel 1989 in Ingegneria Edile col massimo dei voti e la Lode, esercita la professione presso un importante Ente nazionale, ma non ha mai perso di vista lo studio dell’Arte Organistica ed Organaria, esibendosi spesso in Concerti come solista ma anche con noti Artisti e prestigiose Formazioni Corali, ottenendo lusinghieri consensi di critica e di pubblico e l’interesse della stampa. Ha collaborato con illustri studiosi ed ha pubblicato articoli e libri di storia dell’architettura e di arte organaria. Si è prodigato per la salvaguardia del patrimonio Organario avendo come mentore il prof. Stefano Romano, e propugnando e seguendo di persona restauri di organi antichi ed il progetto fonico ed estetico di nuovi. Di recente è entrato a far parte degli organisti della Basilica di San Paolo Fuori le Mura, dove ha inciso un CD di rarità musicali, successivamente ha inciso nelle Basiliche di Sant’Agostino e di San Giovanni Bosco, nonché nella SS.Annunziata di Gaeta. Ha avuto il permesso speciale di suonare in visita privata gli organi monumentali delle cattedrali di Salisbury, Carlisle, dell’Abbazia di Westminster e della Basilica di SS. Ulrico e Afra ad Augsburg. Ha avuto numerosi riconoscimenti per la sua attività, attestati di stima da parte di Autorità e di studiosi, la nomina nel Comitato Direttivo per il restauro dell’Organo della SS. Annunziata di Gaeta e l’ammissione come “Member” nelle prestigiose Associazioni Musicali Internazionali “THE ORGAN CLUB” e “THE ROYAL COLLEGE OF ORGANISTS” di Londra. Ha pubblicato – con enorme successo di pubblico e di critica – l’imperdibile trattato “ORGANI DI ROMA”, punto di riferimento per tutti gli organisti e gli appassionati degli organi della Capitale. Da tempo dedicatosi a Enti Morali, Fondazioni, Istituzioni e Cure, partecipa unicamente alle iniziative organistiche che – come questa – rappresentino i più alti valori non solo musicali ma anche Religiosi, Formativi e Storici.

Posted in I concerti | Commenti disabilitati